Le tariffe più basse per il tuo Hotel a Firenze con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su FirenzeAlloggio.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti di Firenze con TheFork

Prenota il Ristorante

 Gennaio

Ecco alcuni degli eventi principale che riccorrono ogni anno a Firenze, cosi potete programmare meglio la vostra vacanza per includere almeno uno! cool

Gennaio

Epifania, 6 Gennaio

Festa ufficiale in Italia (banche, negozi ed uffici sono chiusi), l’Epifania celebra l’arrivo dei Re Magi a Betlemme. E’ anche il giorno della Befana e, come tradizione vuole in Italia, giorno di scambio di regali. La Befana è una vecchia signora che assomiglia più ad una strega che, come Babbo Natale, sa se i bambini sono stati buoni o cattivi. Le calze di Befana vengono appese la notte del 5 gennaio, in attesa che vengano riempite dalla vecchia signora con dolcetti per i bambini buoni e carbone per quelli che sono stati cattivi. E’ anche il giorno in cui tutta Italia è incollata alla televisione per la lotteria nazionale (in palio ci sono solamente 5 milioni di euro...!).

Per celebrare l’Epidania, in centro a Firenze il 6 gennaio pomeriggio ha luogo ogni anno La cavalcata dei Re Magi. Quest’evento è una commemorazione di un’antica tradizione che risale al 1417 che vedeva arrivare i 3 Magi alla mangiatoia dove era nato Gesù. In questa occasione speciale, una sfilata in costumi rinascimentali attraversa tutta la città partendo da Palazzo Pitti... leggi tutto l'articolo de La Cavalcata dei Re Magi

Febbraio

Carnevale

Con una grande sfilata di carri che attraversa la città, compreso un grande fantoccio a forma di drago, il Carnevale di Firenze rende onore alle diverse culture di tutto il mondo. Chiaro è che non poteva mancare la tradizione locale, rappresentata attraverso personaggi con vestiti colorati e musici in costumi rinascimentali, cavalieri, bande musicali e danzatrici. Il programma di ogni edizione viene realizzato dal consiglio cittadino locale insieme ai rappresentanti delle comunità straniere che vivono a Firenze, con lo scopo di celebrare la diversità multietnica della città. I paesi che partecipano sono: Brasile, Perù, Svezia, Bangladesh, Senegal, Costa d’Avorio, Cina, Messico, Germania e Stati Uniti. La sfilata parte da Piazza Ognissanti e continua lungo tutta la città, dai Lungarni Vespucci e Corsini, a via Tornabuoni, via Strozzi, Piazza della Repubblica, via Roma, Piazza del Duomo e via Calzaiuoli. La sfilata termina in Piazza della Signoria, dove vengono premiati i costumi più originali e si esibisce il coro del piccolo Melograno.

Marzo

Capodanno Fiorentino, 25 marzo

Chiesa e Piazza della SS Annunziata. Tutto il giorno.
Il tradizionale Capodanno Fiorentino, il giorno dell’Annunciazione, comincia a Palazzo Vecchio con una sfilata mattutina che riempie le strade di persone vestite con elaborati abiti medievali e musica. La celebrazione continua a Piazza SS Annunziata, dove fiorentini e turisti insieme partecipano ai festeggiamenti, abbuffandosi delle delizie della cucina italiana al mercato all'aperto (dalle 9 di mattina alle 5 di pomeriggio),  assistendo al tradizionale concerto serale (alle 9) ed andando in visita alla chiesa della SS Annunziata dove sono esposti gli affreschi dell’Annunciazione. Dal 1250 al 1750, infatti, gli abitanti di Firenze erano soliti riunirsi in SS Annunziata per festeggiare insieme l’arrivo della primavera e per celebrare ufficialmente l’Annunciazione, ovvero quando l’Arcangelo Gabriele disse a Maria che sarebbe diventata la madre di Cristo. Situato nella chiesa della SS Annunziata, un affesco medievale dell’Annunciazione è da sempre stata l’opera protagonista dei festeggiamenti del Capodanno. Tuttoggi si può vedere sulla parete interna a sinistra dell’entrata. Leggenda vuole che l’artista a cui fu commissionata l’opera si sia addormentato dopo aver completato l’intero affresco tranne il volto della Vergine Maria. Al suo risveglio, trovò una bellissima Madonna bionda, finita dagli angeli che hanno portato a termine l’opera al posto suo. I Fiorentini si radunano il 25 marzo in presenza di quest’immagine sacra da secoli ormai e, a conferma della loro devozione per la Madonna, basti pensare che per ben 168 anni, fino ovvero al 1750, si sono rifiutati di accettare che l’anno, secondo il calendario gregoriano, comincia effettivamente il primo di gennaio. Questa devozione rimane parte integrante della loro cultura, ecco perchè il 25 marzo, festa dell’Annunciazione, seppur non ufficialmente, viene celebrato il Capodanno, esattamente 9 mesi prima di Natale e della nascita di Cristo.

Rievocazione Storica del Venerdì Santo

Una messa in scena della vita e della passione di Cristo ha luogo a Grassina il venerdi santo, una città che si trova a circa 15 minuti d’auto a sud di Firenze, raggiungibile anche con l’autobus n.31. Entrata: 15 euro (posti a sedere), 10 euro (in piedi). Sia Firenze che le città limitrofe, infatti, conservano tuttoggi intatte le proprie tradizioni pasquali, come del resto tutta Italia. Una di queste è la messa in scena della passione di Cristo, a cui prendono parte circa 400 residenti della città, riproducendo fedelmente gli episodi del Nuovo Testamento, con la Crucifissione come momento conclusivo.  L’anno precedente vengono cuciti i costumi, preparate le luminare, dipinti gli sfondi e registrate le musiche, solitamente classiche, volte a ricreare la giusta atmosfera ed ambientazione. La messa in scena della passione comincia in due località diverse: mentre una processione di persone vestite come i Romani ed i Galileiani di circa 2000 anni fa sfila lungo le strade di Grassina, una sequenza di scene tratte dalla vita di Cristo, accompagnate da musica classica e dalla relativa narrazione prende vita in una collina poco distante. La gente arriva giusto in tempo per assistere alla condanna a morte di Cristo che si realizza proprio davanti agli occhi degli spettatori. Questo rituale - così toccante e profondamente commovente - è stato messo in scena nella cittadina di Grassina saltuariamente da circa 300 anni a questa parte.

Aprile

Scoppio del Carro

Domenica di Pasqua, Piazza del Duomo.
Uno degi eventi più importanti di Firenze, lo Scoppio del Carro risale almeno a circa 400 anni fa. Un elaborato carro costruito per la prima volta nel 1622 a forma di torre ed alto 2-3 piani viene trainato in giro per la città da due buoi bianchi ornati con ghirlande fino alla piazza, nello spazio compreso tra il Battistero e la Cattedrale. Il carro, ben  fornito di fuochi d’artificio, aspetta un razzo a forma di colomba (che simboleggia lo Spirito Santo) che parte dall’altare della Cattedrale per arrivare a colpirlo, dando vita a bellissimi spettacoli pirotecnici al momento dell’impatto. Secondo l’antica tradizione, i fuochi d’artificio che scoppiano tutti insieme è buon segno per un ricco raccolto. Guardate il nostro videoleggete l’articolo per più informazioni e maggiori dettagli sull’evento.

Maggio

Maggio Musicale Fiorentino

Dalla fine di aprile fino a tutto giugno ha luogo il Maggio Musicale di Firenze, una serie di importanti e famosi concerti di musica classica, spettacoli di prosa, opere liriche e balletti che hanno luogo in varie località della città. I biglietti possono essere difficili da trovare, per cui vi consiglio di guardare la programmazione degli spettacoli online e di comprare i biglietti con largo anticipo.

Giugno-Luglio

Giugno è il mese d’oro di Firenze, con diversi avvenimenti a cui prender parte.

24 giugno: Calcio Storico e Festa di San Giovanni, Santo Patrono di Firenze

Degli spettacolari fuochi d’artificio concludono le celebrazioni del Santo Patrono, San Giovanni Battista, il 24 di giugno. Nel tardo pomeriggio, la storica partita del calcio fiorentino -  il calcio storico fiorentino - ha luogo in Piazza Santa Croce, preceduta da una sfilata che, partendo da Piazza Santa Maria Novella, attraversa tutto il centro storico per terminare in Piazza Santa Croce. Il Calcio Storico è una rievocazione di una partita particolare, giocata nel 1530 dalla popolazione fiorentina assediata dalle truppe imperiali di Carlo V. La partita del calcio storico come viene giocata oggi, e come veniva giocata ai tempi del Rinascimento, è una sfida  tra i 4 rioni di Firenze: Santa Croce (blu), Santo Spirito (bianco) , Santa Maria Novella (rosso) e San Giovanni (verde). Il gioco è una combinazione di calcio, rugby e wrestling mondiale e viene disputato con costumi del 16° secolo.

Florence Dance Festival - Estate Fiesolana

Every summer, the Florence Dance Festival takes place (from June through end of July) at the Teatro Romano in Fiesole, as part of the wider Estate Fiesolana program of music, poetry and cinema. It is really a magnificent experience to enjoy a concert in a Roman amphitheatre thinking of the thousands, if not millions, who have shared in the experience over the course of the past centuries.

Sesto d' Estate

A due passi da Firenze, a Sesto Fiorentino, il Festival Musicale Sesto d’Estate offre diversi concerti all’aperto a partire da metà giugno fino a metà luglio, presso i giardini della stupenda Villa Solaria. Il festival include eventi teatrali, musicali, culturali e di danza. Tra gli ospiti speciali di alcune delle edizioni passate ricordiamo Elvis Costello, Francesco de Gregori e Tori Amos.

Agosto

Festa di San Lorenzo, 10 Agosto

Per la celebrazione di San Lorenzo, Piazza San Lorenzo ospita una manifestazione all’aperto con musica, lasagne e cocomero per tutti. L’evento comincia verso le 7 di sera (dopo la celebrazione di una messa in San Lorenzo che comincia alle 6), quando le bancarelle del mercato che dà vita alla piazza durante le ore diurne lasciano il posto ai festeggiamenti. Da mangiare viene servito alle 9 di sera.

Settembre

Festa della Rificolona , 7 Settembre

Durante la vigilia della nascita della Vergine Maria, i fiorentini sono soliti attraversare la città a piedi portando in mano delle lanterne di carta, illuminate dall’interno con candele. Questa tradizione risale al Rinascimento, quando i pellegrini, con le loro lanterne, si radunavano davanti alla chiesa della Santissima Annunziata - santuario mariano - proprio in questa data. Dato che molti raggiungevano la città solo dopo il tramonto, avevano bisogno di lanterne per farsi luce, ed ecco, dunque, spiegata l’origine della tradizione. Oggi, gli eventi più importanti della Rificolona, incluso il discorso del Cardinale di Firenze, hanno luogo in Piazza della Santissima Annunziata, anche se la sfilata principale comincia in Piazza Santa Croce verso le 8 di sera, attraversa Piazza della Signoria, Piazza del Duomo  e via dei Servi per poi terminare in Piazza della Santissima Annunziata.

Natività della Vergine Maria, 8 Settembre

La Cattedrale di Firenze, o il Duomo, Santa Maria del Fiore, è dedicata alla Vergine Maria. La prima pietra della Cattedrale attuale fu posata l’8 settembre del 1296, giorno della natività della Vergine Maria. In suo onore,  durante questa giornata, la terrazza intorno alla base della cupola della Cattedrale è aperta al pubblico dalle 10 di mattina alle 4.30 del pomeriggio e l’entrata è libera; vi si può camminare liberamente godendo di una vista a 270° sui classici tetti rossi di Firenze e sulle colline circostanti. Solo una parete alta fino al busto separa i visitatori da ciò che vedono. La facciata, geometricamente realizzata in marmo verde, rosa e bianco, e le finestre gotiche merlettate della torre campanaria si trovano a soli 7 metri e mezzo. E' possibile vedere anche i cerchi concentrici in cui è architettonicamente suddivisa la città, la sezione romana e medievale come quella più antica e interna della città. Verso sud c’è Santa Croce, Orsamichele, il Bargello, Badia e Palazzo Vecchio. Oltrepassando l’Arno, troviamo San Miniato, Porta San Niccolò, Forte Belvedere e Palazzo Pitti. La parte più a est della terrazza  si trova di fronte al Battistero, con le sue copie delle Porte del Paradiso dorate del Ghiberti (le originali si trovano nel museo della Cattedrale) e San Lorenzo.

Entrerete in contatto diretto con i materiali di cui è fatta la città: pietra, marmo e terracotta, senza parlare della privilegiata - ed inaspettata - visione sui tetti di Firenze, che lasceranno intravedere qua e là quei giardini pensili che rimangono nascosti agli occhi dei comuni passanti. Fiesole e San Marco appaiono a nord-ovest. Firenze, nel suo complesso, sembra essere protetta interamente dalle colline ed incoronata - proprio dietro di voi - dalla sfera d’oro con in cima una croce, sempre d’oro, il cui profilo viene proiettato contro le nuvole.

Ottobre

Festa di Santa Reparata, 8 Ottobre

Santa Reparata era l’antica cattedrale di Firenze, costruita proprio dove ora si trova Santa Maria del Fiore. Grazie agli scavi archeologici protrattisi dal 1971 al 1972, gli esperti sono stati in grado di ricostruire la pianta originale, che oggi può essere visitata. In genere, le celebrazioni per la festa di Santa Reparata comprendono una visita guidata alla Firenze romana ed una serie di conferenze, sempre sulla Firenze romana del primo secolo dell’epoca cristiana. Una sfilata in costumi storici in onore della Repubblica Fiorentina precede una cerimonia serale che ha luogo nella cripta di Santa Reparata.


Autore: Discover Tuscany Team



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com