Le tariffe più basse per il tuo Hotel a Firenze con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su FirenzeAlloggio.com

Trova il tuo Appartamento o Casa Vacanze a Firenze su Airbnb

Appartamenti Firenze su Airbnb

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti di Firenze con TheFork

Prenota il Ristorante

L'antica tradizione orafa fiorentina: Alessandro Dari e la sua preziosa arte

L'antica tradizione orafa fiorentina: Alessandro Dari e la sua preziosa arte

La magica bellezza di Firenze sta nel fatto che anche quando credi di aver visto tutto, nasconde meravigliosi segreti in vicoli secondari, riuscendo continuamente a stupirti. Questo succede proprio quando decidi di avventurarti in stradine sconosciute, specialmente scorciatoie per andare da qualche parte.

Per cui, se decidete di andare a piedi verso Piazzale Michelangelo, vi consiglio di prendere Via San Niccolò dall'inizio della strada dalle parti di Ponte delle Grazie, invece di passare lungo l'Arno. Solo così potrete ammirare molti dei bellissimi palazzi rinascimentali di Firenze ed i loro tesori. Quello che ho scoperto io e che vorrei condividere con voi oggi è il laboratorio di Alessandro Dari, ospitato all'interno del palazzo quattrocentesco Nasi-Quaratesi.

Alessandro Dari è un maestro orafo, ma in realtà è molto più di questo: è anche un poeta, un musicista, un alchimista ed uno scultore del Rinascimento. Di origini senesi, Alessandro studiò inizialmente chimica per diventare farmacista, ma ben presto scoprì di essere letteralmente affascinato dai metalli. La sua prima creazione - un anello - risale a quando aveva solo 16 anni. L'antica tradizione fiorentina dell'arte orafa lo attraeva nonostante l'ostacolo di non riuscire a praticare alcun apprendistato: la sua curiosità, insieme agli studi ed alla passione per questo mestiere lo hanno fatto diventare un artista autodidatta, il cui laboratorio è stato insignito dell'appellativo di "Museo Bottega" dal ministero italiano del Patrimonio Culturale a Roma, di cui ne esistono solo altri 5 in tutta Italia. Alcuni dei suoi lavori sono esposti al vicino Museo degli Argenti di Palazzo Pitti, così come al Museo Cattedrale di Fiesole.

Lo sapevate?

Lo sapevate che molti dei più grandi artisti fiorentini hanno cominciato proprio con l'arte orafa? Artisti del calibro di Filippo Brunelleschi (l'architetto autore della famosa cupola del Duomo di Firenze), Lorenzo Ghiberti (colui che creò le Porte del Paradiso del Battistero) e Benvenuto Cellini (la cui statua di Perseo con la testa di Medusa si erge trionfante sotto la Loggia dei Lanzi in Piazza della Signoria). Presso le loro botteghe, studiarono artisti altrettanto famosi come Donatello, Paolo Uccello e Antonio Pollaiuolo.

Se credete che un orafo crei soltanto gioielli, dovete necessariamente entrare nella bottega di Dari per comprendere quanto sia limitativa come definizione. Alessandro Dari è, in realtà, uno scultore a cui capita semplicemente di lavorare con l'oro ed altri metalli preziosi per disegnare e realizzare autentici capolavori d'arte, indipendentemente dal fatto che decidiate di indossarli o meno. Alcuni, infatti, sono stati creati solo per essere ammirati, ma altri - Dari ha ideato diverse collezioni che raggruppano i molti lavori fatti durante tutta la sua carriera - in particolare appartenenti al leit motiv degli anelli, possono essere anche indossati, anche se solo in occasioni speciali.

La bottega di Dari è organizzata un pò come una bottega dell'epoca rinascimentale fiorentina, con un'area destinata all'esposizione delle opere e un'altra designata a vero e proprio laboratorio artistico, dove l'artista ed i suoi apprendisti si dedicano alla creazione. La bottega di Dari è aperta agli studenti - gli apprendisti moderni - che desiderano imparare il mestiere o perfezionare la loro arte con l'aiuto del maestro orafo.

Le Collezioni

Dari ha raggruppato tutti i suoi lavori in collezioni tematiche. Riflettono la sua ispirazione artistico-creativa negli anni e le esperienze vissute. Una, ad esempio, è dedicata ai castelli, un'altra alle chiese, un'altra agli angeli, un'altra alla luna ed alle corone. Ha realizzato anche divere fedi coordinate e complementari, pezzi davvero unici da condividere per sempre con la persona che si ama. Le collezioni sono troppe per poterle elencare tutte, molte abbastanza diverse tra loro e molto speciali, per cui ho deciso di condividere con voi le foto che ho scattato per invogliarvi a cercare questa bottega e vedere ciò di cui sto parlando con i vostri occhi. Capirete che i gioielli qui vengono creati per il loro significato artistico ed emotivo e mentre molti si possono indossare, altri aspettano solo di essere ammirati. Ecco perchè la mostra-museo è un'idea eccezionale!

Dari non realizza soltanto gioielli: ha creato anche una macchina che percepisce il tempo e l'umore, un'altra scultura che cerca di catturare il tempo nullo chiamato "Tempo della Luna" ed attualmente sta lavorando su una collezione di carillon. Secondo la mia modesta opinione, gli anelli e le piccole creazioni di Alessandro Dari sono degli autentici capolavori d'arte, soprattutto quando si realizza la quantità di dettagli presenti in un così piccolo oggetto - indizio che dietro vi si nasconde un vero genio e maestro di quest'arte!

Il Museo-Bottega/Scuola

Il laboratorio di Dari si trova nel quartiere di San Niccolò, parte dell'Oltrarno fiorentino che risale a secoli or sono. Molti dei palazzi situati in quest'area di Via San Niccolò non hanno vetrine, dato che sono palazzi risalenti a molti secoli fa appartenuti alle antiche famiglie patrizie fiorentine e, di conseguenza, non hanno esposti appariscenti cartelli turistici che invitano ad entrare. E' abbastanza difficile imbattersi nella bottega di Alessandro Dari, per cui è stato costretto a mettere un cartello giallo all'inizio ed alla fine di Via San Niccolò per indicare la strada. Il motivo per cui ho voluto condividere con voi questa mia bellissima scoperta è la speranza di avervi invogliato ad andare alla ricerca della sua bottega quando siete in visita a Firenze.

Non esitate ad entrare: sarà probabilmente lo stesso Dari ad accogliervi ed a guidarvi all'interno del suo Museo Bottega, rispondendo ad ognuna delle vostre domande, come ha fatto con me. Una visita in questo posto è un'occasione per visitare la Firenze cosiddetta meno turistica, ma forse ancor più affascinante, apprezzando opere d'arte magnifiche e magari, perchè no, portandovene una a casa! Io, almeno, ho guardato anelli ed orecchini con quel solo pensiero in testa, ecco perchè spero di poterci tornare presto!

Alessandro Dari

Via di San Niccolò 115/R
http://www.alessandrodari.com/

Infine, questo breve video su Firenze, Arte e Moda vi darà l'idea sia del palazzo, che del laboratorio e della mostra-museo!

Disclaimer: Dato che sono stata invitata a visitare la bottega di Alessandro Dari dall'artista stesso (altrimento non lo avrei mai trovato!), quest'articolo esprime solo e soltanto la mia opinione personale sulla bottega ed i suoi magnifici capolavori d'arte.


Autore: Lourdes Flores

Sono americana (dalla California) e vivo a Firenze da più di 10 anni. Mi piace esplorare e scoprire tanti angoli di Firenze e della Toscana rimasti nascosti. Mi piace condividere le mie esperienze e fornire aiuto sul Forum rispondendo alle domande dei turisti (sopratutto stranieri) che stano programmando la loro vacanza in Toscana. Se avete delle domande, postategli li'!



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com