Le tariffe più basse per il tuo Hotel a Firenze con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su FirenzeAlloggio.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti di Firenze con TheFork

Prenota il Ristorante

Gioello di Firenze: la Villa Medicea della Petraia

La Villa della Petraia è una suggestiva costruzione medicea collocata su una terrazza panoramica alle porte di Firenze nella piccola frazione di Castello. Dal suo belvedere si dominano il ricco giardino sottostante e la famosa città del giglio.

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

L’immobile ebbe come primi possidenti la famiglia Brunelleschi; ceduta poi a Palla Strozzi nel 1422, nella prima metà del secolo successivo la villa subì il passaggio di proprietà dalla famiglia Salutati ai Medici.

Fu proprio il Cardinale Ferdinando, divenuto Granduca nel 1587, che trasformò radicalmente la struttura da edificio signorile a residenza principesca. Tutto il progetto fu realizzato attorno alla torre centrale del quattordicesimo secolo che fu convertita in belvedere, ma i cambiamenti più significativi avvennero nel giardino.

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

Lo spazio fu suddiviso il tre magnifiche terrazze: nella prima furono messi a dimora frutteti di piante nane, la seconda fu adornata da aiuole e la terza fu occupata da due ampie zone ellittiche strutturate con alberi e agrumi. Una fedele ricostruzione del parco è ancora visibile in un lavoro di Giusto Utens chiamato "la villa in una lunetta" datato 1599/1602.

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

Gradevoli passeggiate primaverili aspettano visitatori e novelli sposi che spesso utilizzano quest’angolo di paradiso come set…una location molto popolare tra i fotografi come me! Le statue (fra le quali primeggia la Venere del Giambologna) fanno da ornamento alla maestosità della villa, all’inconfondibile torretta dove spicca l’orologio del diciannovesimo secolo e alla meridiana che in antica maniera scandisce il regolare svolgersi delle stagioni.

All’interno della Villa

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

Il palazzo invece, da sempre utilizzato come residenza ha ospitato personaggi illustri quali Medici (Don Lorenzo, Cosimo III), Lorena (Leopoldo II) e la famiglia reale italiana dei Savoia (Vittorio Emanuele II, la moglie Rosa Vercelliana). Questi ultimi intervennero sullo stabile arredandolo con mobili e finiture di pregio, si occuparono inoltre dello svolgimento dei lavori per la copertura del bellissimo cortile centrale.

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

Perno della struttura questo splendido "salone da ballo" vanta una serie di affreschi di Cosimo Gaddi datati al periodo dei Lorena e del Volterrano che, commissionati da Don Lorenzo, riproducevano le gesta della casata dei medici. Le rimanenti stanze, pur differendo tra loro per dimensioni e arredamento, durante la visita mi hanno riservano comunque piacevoli sorprese. La camera della musica ad esempio, dotata di un prezioso pianoforte armonium costruito a Napoli nel 1868, le cui pareti arricchite di arazzi fanno da cornice a un orologio bronzeo francese che scandisce il tempo dal lontano 1770.

Una mia particolare menzione spetta inoltre alla grande sala da pranzo (sala rossa) dove anche qui sono collocati bellissimi arazzi fiamminghi del XVII secolo, tanti ambienti da scoprire arredati da preziosi mobili dell’epoca sabauda.

Villa medicea della Petraia: Florence, Italy

Non lontano dai luoghi del turismo tradizionale, raccomando a tutti (turisti e non) di uscire dal classico tragitto del centro storico per scoprire questo gioiello di cui in pochi sono a conoscenza e che vi aspetta per essere visitato gratuitamente!

Foto su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, permesso n.155/2012. Divieto di ulteriori riproduzioni o duplicazioni con qualsiasi mezzo.


Autore: Ilaria Vangi

Giovane fotografa, amante della vita e dell’arte. Dopo aver studiato materie artistiche adesso passo la maggior parte del mio tempo a fotografare tutto quello che cattura la mia attenzione. Adoro vivere in Toscana, una regione che offre possibilità infinite di scattare.  Il mio credo si racchiude nell’ Henri Cartier Bresson pensiero: “Fotografare è mettere sullo stesso piano occhio, mente, cuore. È uno stile di vita”.



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com