Le tariffe più basse per il tuo Hotel a Firenze con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su FirenzeAlloggio.com

Trova il tuo Appartamento o Casa Vacanze a Firenze su Airbnb

Appartamenti Firenze su Airbnb

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti di Firenze con TheFork

Prenota il Ristorante

I Musei e le Attrazioni da Non Perdere a Firenze: I Nostri Consigli

I consigli del team di Visit Florence sui musei, monumenti, chiese ed attrazioni da non perdere a Firenze.

Firenze è una città con un’altissima concentrazione di musei e luoghi culturali e varrebbe davvero la pena di visitarli o quasi. Non ti crucciar troppo se non ci riuscirai (per lo meno non in una sola volta), del resto anche gli stessi fiorentini alle volte non conoscono alcune delle perle più preziose della loro città. In ogni caso, con un po’ di impegno e tornando magari più volte in città, potrai colmare di certo ogni tua curiosità!

Quali sono i musei che vi consigliamo assolutamente di visitare a Firenze?

È chiaro che ci sono dei luoghi della cultura che non potremmo non suggerire a chiunque di vedere, tra cui la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e il Duomo di Firenze.
Tuttavia ci sono davvero tanti tesori incredibili in città e noi del team di VisitFlorence abbiamo pensato di stilare una personalissima classifica di luoghi da vedere, puntando soprattutto (ma non solo) ai luoghi meno conosciuti dal turismo di massa.

Ecco i nostri suggerimenti:

Le attrazioni da non perdere secondo Donna

1. LA CHIESA DI SAN MINIATO AL MONTE

san miniato church

Adoro tutto della Chiesa di San Miniato, a cominciare dalla leggenda riguardo le sue origini (e che ha a che fare con Santo senza testa). Oltre alla meravigliosa architettura ed alle opere d’arte, la Chiesa vanta di una posizione ancora più bella e panoramica, a mio parere, del sottostante Piazzale Michelangelo.
Forse la cosa che cattura realmente la mia attenzione più di tutto è il cimitero monumentale vicino alla Chiesa. Camminandoci, si scopre che ogni tomba ha una sua storia. La domenica mattina amo salire fino alla Chiesa, camminando lungo la strada del Piazzale e mi lascio inebriare da quel silenzio e dalla bellezza di questo angolo di città.

2. IL MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO

opera del duomo museum

Ho apprezzato il Museo dell'Opera del Duomo anni fa, ancora prima della ristrutturazione di tutto, ma ora è semplicemente incredibile. Gli strumenti che Brunelleschi utilizzò per la realizzazione della famosa Cupola hanno sempre suscitato la mia curiosità ed immaginazione ed il vederli esposti nel museo, poter vedere da vicino come ha lavorato l’architetto è un’emozione incredibile. La realtà ha superato la mia immaginazione!
L’antica facciata del Duomo è stata ricreata a grandezza naturale all’interno del museo ed anche qui sono rimasta senza parole. Il nuovo museo è spazioso e luminoso e racchiude una quantità sorprendente di capolavori, tanto che se cercate un’alternativa agli Uffizi o alla Galleria dell’Accademia, questo per me è il posto giusto dove andare.
Un’ulteriore sorpresa vi attende verso la fine del percorso: la terrazza esterna porta a fianco della Cupola del Duomo, così vicino che sembra quasi di poterla toccare.

3. IL MUSEO MARINO MARINI

marino marini museum

Un’amica mi invitò questo piccolo, poco conosciuto museo con lei ed incuriosita l’ho accompagnata. Sono rimasta sbalordita, innanzitutto dall’edificio, ma anche la sua storia e lo splendido restyling moderno mi hanno affascinata.
Situato nel centro della città, tra Santa Maria Novella e il Duomo, il Museo Marino Marini unisce vecchio e nuovo in maniera intrigante e permette di apprezzare appieno la sua collezione di arte moderna.

I 3 preferiti di Lourdes

1. LA CHIESA DI SANTA MARIA NOVELLA

santa maria novella church

La Chiesa di Santa Maria Novella è stata una mia scoperta “tardiva” in città, ma quando l’ho vista sono rimasta così stupita e impressionata che ancora oggi torno a visitarla appena posso.
La Basilica è da scoprire a poco a poco, a partire dalla sua storia fino all’architettura, per non parlare dei capolavori che si possono ammirare al suo interno. I miei tesori preferiti in assoluto sono gli affreschi del Ghirlandaio e della sua bottega nascosti dietro l’altare maggiore, così belli e luminosi da sembrar appena dipinti.

2. IL BATTISTERO DI SAN GIOVANNI

baptistery

Dopo aver visitato la cattedrale, che è così ricca nella sua decorazione esterna da far sembrare quasi spoglio il suo interno, vai dritto al Battistero di San Giovanni. Il Battistero è il sito religioso più antico di tutta Firenze e come tale, mostra un netto contrasto con la Cattedrale, che riflette invece secoli di aggiunte e modifiche. Tutti gli aspetti del Battistero sono simbolici in un modo o nell'altro, dalla sua forma ottagonale al numero di livelli di "storie" nei mosaici interni alla cupola. Questi mosaici sono stupendi! Impossibili da catturare in tutto il loro splendore in foto, devono assolutamente esser visti di persona: non perderteli!

3. LA LOGGIA DEI LANZI

piazza della signoria

Quasi tutti coloro che vengono a Firenze ad un certo punto passano da Piazza della Signoria e magari si siedono ad ammirare la piazza. Vorrei però portare la tua attenzione sulla Loggia dei Lanzoi, a partire dalla sua architettura classica. Qui è dove chi governava Firenze faceva gli annunci pubblici e qui dove a rappresentare il potere troviamo da una parte le statue che simboleggiano la classe dominante e, dell’altra, la Repubblica. Mentre l’attenzione di molti è per la copia del David di fronte a Palazzo Vecchio, assicurati di non perderti l’affascinante Perseo che porta in trionfo la testa di Medusa, che ricorda che cosa ha fatto o avrebbe fatto Firenze ai propri nemici nel corso dei secoli.

I posti da non perdere per Cristina

1. IL MUSEO DI SAN MARCO

san marco

Il Museo di San Marco è ospitato all’interno del Convento di San Marco, con ingresso sull’omonima piazza sulla quale si affaccia la splendida Chiesa di San Marco.
Il museo è prima di tutto un’opera architettonica: fu realizzato da Michelozzo, architetto di fiducia della famiglia de’ Medici, su ordine di Cosimo de’ Medici.
Al suo interno conserva numerose opere. Le più preziose sono senza dubbbio quelle del frate domenicano Beato Angelico, che visse per un periodo nel convento, e che realizzò sia opere su tavola che degli straordinari affreschi. L’affresco più suggestivo è la bellissima Annunciazione, datata 1440/50, che si apre davanti al visitatore al termine di una scalinata inondandolo di luce e dolcezza. Al primo piano si trovano anche le celle dei frati, tutte affrescate.
Il Museo di San Marco è un luogo dove si respira un’atmosfera suggestiva, un museo dove arte e fede si incontrano regalando a chi lo visita bellezza ed un senso quasi di pace, lontano dalla folla.

2. IL MUSEO STIBBERT

stibberto museum

Un museo poco conosciuto, ma senz’altro molto curioso. La casa museo di Frederick Stibbert, collezionista anglo-italiano dell’ Ottocento che ha riunito nella sua villa su una collina poco fuori dal centro di Firenze oggetti provenienti da tutto il mondo. Il Museo Stibbert è una meta consigliata per tutti, anche i bambini, che certo si divertiranno a vedere tanti tipi di armature ed armi antiche, immaginando magari storie di cavalieri e battaglie in paesi lontani.
Il museo è circondato da un bellissimo parco nel quale godersi un po’ di relax, tra alberi secolari e giochi d’acqua, non senza qualche stravaganza richiesta da Stibbert.

3. IL GIARDINO DI BOBOLI

boboli kaffehaus view

Il Giardino di Boboli è tutto meno che un semplice “giardino”: è un meraviglioso parco monumentale, che abbraccia Palazzo Pitti e la più grande area verde del centro storico di Firenze. Progettato da architetti famosi del calibro del Vasari, dell’Ammannati e del Buontalenti, il Giardino di Boboli fu curato ed ingrandito nell’arco dei secoli, dalla famiglia de’ Medici prima e dei Lorena poi, fino all’Ottocento.
È il luogo perfetto nel quale rilassarsi passeggiando tra viali e vialetti, alla scoperta del ricco patrimonio di statue e bellezze architettoniche che racchiude. Salendo nella parte più alta del giardino si godono degli splendidi scorci del centro città.

Questi sono i nostri suggerimenti, che cosa aggiungeresti?


Autore: Cristina Romeo

Nata a Firenze alla fine dei favolosi anni ‘70, vive da sempre nella famosa “culla del Rinascimento”. Innamorata della sua terra, è mamma di un'adorabile e vivace bimba, a cui spera di trasmettere tutta la sua passione per la loro meravigliosa e preziosa Toscana.



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com