Le tariffe più basse per il tuo Hotel a Firenze con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su FirenzeAlloggio.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti di Firenze con TheFork

Prenota il Ristorante

Alla Scoperta di Firenze A Piedi

Il centro storico di Firenze non è molto esteso ed è perfetto, quindi, per esplorarlo a piedi! Seguire degli itinerari consigliati vi consentirà di passare vicino ai più famosi monumenti ed opere d'arte, vedere il meglio di ogni quartiere od area risparmiando tempo e forze, e permettendovi di carpire quei dettagli di cui Firenze è molto ricca, e che magari non avete mai notato prima. Ci sono così tanti monumenti, opere d'arte e cose da vedere che spesso non si sa nè dove andare, nè dove guardare!

Esplorare la città a piedi, piuttosto che in bicicletta o in autobus (la maggior parte del centro storico, infatti, è chiuso al traffico di veicoli), vi garantirà un'andatura grazie alla quale riuscirete a notare quei vari tesori nascosti che non avreste mai notato in altro modo. Personalmente, amo conoscere una città e visitarne i luoghi più interessanti camminando da un posto all'altro (se si tratta, ovviamente, di distanze accettabili!), concedendomi brevi deviazioni all'interno di stradine intriganti che catturano immediatamente la mia atttenzione. Ma questo, a Firenze, è la normalità! In questo modo, riesco sempre a trovare per caso graziosi negozietti e piccoli tesori che non sarei mai riuscita a notare altrimenti. E sono proprio questi piccoli dettagli a rendere una città davvero speciale e bellissima... Di seguito vi proporrò 3 itinerari per visitare Firenze a piedi, in modo che possiate esplorarne anche gli angoli più nascosti seguendo dei percorsi divertenti ed interessanti, senza perdere nemmeno uno dei siti più turistici ed importanti della città.

Ecco i tre itinerari che potrete seguire in totale e completa autonomia, divisi geograficamente a seconda delle aree della città:

Il Centro Storico intorno al Duomo

Quest'itinerario vi consentirà di visitare tutti i principali siti turistici e famosi della città, inclusi alcuni angoli nascosti tra le vie del centro, ovvero quello che viene comunemente considerato il cuore pulsante della città. Se non avete molto tempo a vostra disposizione, vi basterà il semplice camminare tra le meraviglie per ammirare - anche solo da fuori - i capolavori qui custoditi da secoli. Se, invece, vi fermate a Firenze per qualche giorno, potrete prendervi il tempo di vistare anche l'interno di alcuni dei luoghi più importanti, concedendovi l'intera giornata per completare il tour. A me piace partire presto la mattina quando vado in centro, perchè è sicuramente meno affollato di turisti, l'aria è molto più fresca - in estate! - e la luce mattutina è perfetta per fare delle foto eccezionali!

Cominciate da Piazza del Duomo e continuate sulla vostra destra, oltrepassando il Campanile di Giotto dove, sul lato nord-est della piazza, troverete il Museo dell'Opera del Duomo, custode di molti manufatti ed opere di grande valore artistico, come le porte originali in oro del Battistero. Io adoro questo museo perchè, nonostante contenga alcuni dei capolavori più belli al mondo, è solitamente molto meno affollato degli altri. Una volta giunti dinanzi al museo, dovrete girare a destra in via del Proconsolo e prendere di nuovo la seconda a destra in via del Corso. Prendete, poi, via del Presto di San Martino, di nuovo la prima a destra e la successiva a sinistra in via Santa Margherita: arriverete alla Casa Museo di Dante, dove il celebre poeta visse secoli or sono. All'incrocio successivo, prendete la strada a sinistra via Dante Alighieri, che vi riporterà in via del Proconsolo. Sulla vostra sinistra, all'angolo con via Ghibellina, vi troverete davanti al famoso museo del Bargello. Proseguendo ancora per un paio di isolati, girate a destra in via dei Gondi, che vi condurrà a Piazza Signoria, Palazzo Vecchio e gli Uffizi, i quali possono essere anche - letteralmente - contemplati dall'esterno! Una volta arrivati alla fine della piazza, vi troverete davanti al Rivoire Cafè (dove, in inverno, potrete sorseggiare la migliore cioccolata calda che abbiate mai assaggiato! Continuate a destra in via Calzaiuoli, dove troverete la Chiesa di Orsanmichele, famosissima per le sue nicchie esterne adornate di sculture importanti, tra le quali vi è anche l'Incredulità di San Tommaso di Andrea del Verrocchio, risalente alla seconda metà del XV secolo. Continuate a diritto per poi girare di nuovo a destra in via del Corso, per prendere poi la prima strada a sinistra in via Sant'Elisabetta, un vicolo tipicamente fiorentino: stretto, scuro, non asfaltato, con piccoli negozietti gestiti autnomamente. Arrivati alla fine della strada, troverete Grom, una famosa gelateria situata proprio in fondo a sinistra, ideale per una breve deviazione ed un veloce spuntino. Se non avete voglia di fermarvi, girate a destra in via del Oche, che vi porterà dritti in via dello Studio. Proprio sulla destra noterete una piccola ma storica alimentari, aperta dal 1860, Pegna, dove troverete specialità culinarie fiorentine ed idee grandiose per acquistare souvenir da portare a casa. Vicino si trova anche il celebre - ed anch'esso storico - negozio di strumenti artistici Zecchi Colori e Belle Arti. Prendendo la strada a sinistra vi ritroverete di nuovo in Piazza del Duomo, al termine di questo primo itinerario per le vie del centro storico.

Oltrarno

Questa passeggiata vi condurrà dalla parte opposta del fiume Arno, dandovi un’idea abbastanza precisa di ciò che questa zona ha da offrire senza deviare troppo dagli itinerari più frequentati e senza dover percorrere grandi distanze, impiegando un sacco di tempo. Partite da Ponte Vecchio e continuate a diritto in via dei Guicciardini, che vi porterà fino a Palazzo Pitti. Proprio sulla vostra sinistra, troverete la Chiesa di San Felicita, una chiesa gotica - attraversata dal Corridoio Vasariano - all’interno della quale è custodito un crocifisso attribuito a Giotto, affreschi da Pontormo ed altre opere che vale la pena vedere.

Continuando a diritto sulla solita strada, vi consiglio di prendervi un pò di tempo per fermarvi in alcuni dei negozi di pelle ed abbigliamento più caratteristici di Firenze, di cui questa strada è particolarmente ricca. Una volta arrivati nella piazza di Palazzo Pitti, vi è una grande area sulla vostra sinistra dove potrete liberamente crogiolarvi al sole! Dopo il breve riposino, continuate ancora un pò a diritto fino a raggiungere Piazza di San Felice, dove si trova una piccola torre; giratele attorno verso destra per prendere via Mazzetta, che vi condurrà in Santo Spirito, una meravigliosa piazza verde molto conosciuta per i suoi locali. Qui troverete, infatti, molti bar e ristoranti deliziosi, tutti con i posti a sedere sia dentro che fuori, tra cui Volume e Gusta Panino, dove si può degustare di tutto, dalla brioche con il cappuccino, al bicchiere di vino rosso con il trancio di pizza appena sfornata. Se riuscite a capitarvi di mattina, potete fermarvi a curiosare al mercato o a visitare la Basilica Rinascimentale di Santa Maria di Santo Spirito, famosa soprattutto per gli affreschi di Botticelli e Filippino Lippi. Girate a destra in via de Michelozzi una volta giunti di fornte alla facciata della chiesa; se vi trovate da queste parti durante l’ora di pranzo, vi consiglio di fermarvi presso la Trattoria La Casalinga, un locale dove vengono serviti piatti tipici toscani a prezzi ragionevoli. Dopo questa pausa ristoratrice, proseguite verso sinistra in via di Maggio per terminare l’itinerario: vi condurrà di nuovo sul fiume Arno, al ponte di Santa Trinita. Lungo il percorso, tenete gli occhi ben aperti e cercate di far caso sulla sinistra al Palazzo di Bianca Cappella, uno splendido edificio del XVI secolo.

L’itinerario termina prorpio al Ponte di Santa Trinita, dove troverete anche la Gelateria Santa Trinita, nel caso abbiate voglia di un dolce break!

Piazzale Michelangelo e San Miniato

Questo è un itinerario che vi lascerà letteralmente a bocca aperta, sia per le splendide vedute panoramiche, sia per le tipiche e pittoresche stradine che vi troverete a percorrere. Si tratta, però, di un itinerario abbastanza lungo, che durerà non meno di un’ora e mezzo/due, a seconda di quante volte deciderete di fermarvi, ma vi posso assicurare che vale comunque la pena percorrere questi 3 chilometri per esplorare percorsi fuori dagli itinerari più comuni e più affollati, così come per vedere Firenze da una prosepttiva che non riuscurete a dimenticare facilmente!

L’itinerario parte dalla zona dell’Oltrarno, con Ponte Vecchio alle vostre spalle: andate a sinistra in via dei Bardi e continuate su questa strada ancora per un pò; oltrepassate il Museo Bardini sulla vostra destra (dal quale potreste accedere ai Giardini Bardini). La strada gira, poi, in via San Niccolò, che vi condurrà alla porta di San Niccolò in piazza Giuseppe Poggi che, durante l’epoca medievale, costituiva una delle porte di accesso alla città. Qui troverete sia delle scale, che dei percorsi su strada che portano in cima al Piazzale Michelangelo dietro la vecchia porta, la quale, in realtà, più che ad una porta di accesso medievale, assomiglia ad una torre. Montate su per i gradini - attraverserete la strada ed una fontana - fino ad arrivare in cima, dove sarete accolti da una riproduzione del David di Michelangelo e dalla veduta più suggestiva e mozzafiato di Firenze che abbiate anche mai solo immaginato.

Potete sedervi a bere un caffè al bar che trovate proprio a due passi dal Piazzale Michelangelo, oppure potete semplicemente prendere un pò di fiato e respirare aria fresca ammirando estasiati il panorama dai gradini. Noterete la strada principale che parte dal piazzale - l’itinerario prosegue su per Viale Galileo verso San Miniato (sulla vostra destra, con il panorama di Firenze alle vostre spalle). Se ne avete bisogno, sulla sinistra troverete dei bagni pubblici; continuate, poi, sulla lunga scala che conduce alla chiesa di San Miniato al Monte. Questa chiesa è comunemente considerata uno degli esempi di architettura romanica toscana pià belli ed architettonicamente elaborati: vi consiglio, per cui, di entrare per dare un’occhiata agli affreschi, alle sinopie, alle decorazioni in terracotta, ai mosaici ed alla cripta.

A questo punto, l’itinerario vi condurrà di nuovo in città: prendete viale Galileo e, prima di raggiungere il piazzale, prendete la scalinata sulla sinistra per scendere verso il centro. Anche questa è una passeggiata bellissima, durante la quale, sulla vostra destra, troverete il Giardino delle Rose, che merita almeno una breve visita. Continuate a diritto, oltrepassando, sulla vostra sinistra, Fuori Porta, un delizioso ristorante dotato di posti a sedere fuori e famoso soprattutto per i suoi crostoni, ovvero dei crostini un pò più grandi farciti con uno svariato numero di ingredienti e combinazioni, dalla mozzarella, prosciutto e pomodoro, al pecorino con i funghi porcini ed il prosciutto crudo. Prima di entrare nuovamente in città dalle vecchie mura, girate a sinistra in via Belvedere, una delle strade più belle di Firenze, dove si trovano ancora alcune delle famiglie più antiche della città. Salite fino a raggiungere l'incrocio di Costa di San Giorgio, dove si trova Porta San Giorgio, la più vecchia delle porte fiorentine, risalente all'anno 1260. Seguite la strada in discesa fino a raggungere di nuovo la chiesa di Santa Felicita, appena passato Ponte Vecchio, ovvero dove è iniziato il vostro itinerario. In questa piazza troverete una piccola ma graziosa enoteca denominata Le Volpi e L'Uva, luogo perfetto per degustare un'ampia selezione di vini e formaggi locali. In alternativa, potete prendere in considerazione di percorrere quest'itinerario al contrario, ma qualsiasi sia il senso che gli darete, inizierete con una salita e terminerete, nel solito punto, con una discesa.


Autore: Louisa Loring



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com